Rebloggato da my 2(12) cents
È certo che la carne è debole; ma non siamo ipocriti: lo spirito lo è molto di più.
— [Augusto Monterroso, Il resto è silenzio, a cura di Barbara Bertoni, Palermo, Sellerio 1992, p. 110] via Paolo Nori (via myborderland)
Allontanarsi in fretta.
(scoperto via Mafe de Baggis su Facebook)

Allontanarsi in fretta.

(scoperto via Mafe de Baggis su Facebook)

9gag
Rebloggato da 9GAG Tumblr
Cause e effetti

Cause e effetti

Rebloggato da Simplemente
E’ pericoloso fare del lavoro interiore, perché risveglia la nostra intelligenza e ci aiuta a scoprire che molte regole che abbiamo inconsciamente accettato e a cui abbiamo adeguato la nostra vita forse non ci servono più. Scopriamo che molte cose che facevamo in modo automatico non ci attraggono più, e questa consapevolezza può essere terrificante perché significa che abbiamo bisogno di portare cambiamenti radicali nella nostra vita. Ci sentiamo lacerati tra la passione per la verità e il terrore del cambiamento.
— Krishnananda, Amana, Fiducia e sfiducia. Imparare dalle delusioni della vita, Milano 2008, p. 63 (via mastrangelina)
startupquote:

If you are not embarrassed by the first version of your product, you’ve launched too late.
- Reid Hoffman

startupquote:

If you are not embarrassed by the first version of your product, you’ve launched too late.

- Reid Hoffman

Rebloggato da Startup Quote
Ci sono parecchi libri che dopo averli letti mi hanno lasciato per sempre diverso da com’ero prima, e penso che tutta la buona letteratura in qualche modo affronti il problema della solitudine e agisca come suo lenitivo. Siamo tutti tremendamente, tremendamente soli. Ma c’è qualcosa, quantomeno nei romanzi e nei racconti, che ti permette di entrare in intimità con il mondo, e con un’altra mente, e con certi personaggi, in un modo in cui non puoi proprio farlo nel mondo reale.
David Foster Wallace intervistato da Hugh Kennedy e Geoffrey Polk in Un antidoto contro la solitudine (via minimumfax)
L’altro giorno ho visto un negozio “compro rame” - credo che raramente il concetto di crisi sia stato spiegato così esaustivamente da due sole parole.
Aveva una faccia triste, o stanca, non so. A volte la tristezza e la stanchezza si assomigliano sul volto degli adulti.
— Chi resta deve capire,  Cristina Lio (via potris)